Il servizio di traduzione di Unbabel arriva su Microsoft Dynamics 365

6 min read

A partire da oggi, gli utenti Microsoft Dynamics 365 for Customer Service possono integrare il servizio di traduzione direttamente nel proprio flusso di lavoro collegandosi alla soluzione offerta da Unbabel, ora disponibile su Microsoft AppSource. Proprio grazie alla nostra ultima integrazione del servizio clienti, le aziende che utilizzano Microsoft Dynamics 365 per l’assistenza clienti potranno comprendere e farsi comprendere dai clienti fino a 28 lingue.

In un mondo in cui circa il 75% degli utenti Internet non parla inglese, i brand internazionali possono finalmente rivolgersi ai clienti nella loro lingua. I messaggi in arrivo e in uscita da Dynamics 365 verranno automaticamente tradotti combinando l’intelligenza artificiale con una rete di oltre 50.000 traduttori umani.

In altre parole, è più facile assistere clienti da tutto il mondo grazie all’integrazione di Unbabel con Dynamics 365 for Customer Service. Il servizio di traduzione di Unbabel è una scelta ideale per aziende di distribuzione o tecnologiche, agenzie viaggi, start-up e multinazionali.

Sona Vaish Venkat, General Manager, Intelligent SaaS di Microsoft, spiega:
“Spesso si sottovaluta l’importanza che i clienti attribuiscono alla comunicazione con gli operatori d’assistenza: anche nel migliore dei casi, sottovalutare questo aspetto può incidere sul rapporto tra le due parti. “Nei passi cruciali come la vendita e il servizio clienti, è estremamente importante comunicare in modo nativo.”
“Le applicazioni aziendali intelligenti come Dynamics 365 sono state sviluppate in modo tale che qualsiasi azienda possa risolvere questo problema tramite Unbabel premendo semplicemente un pulsante. Ecco perché ci troviamo in una nuova e importante era per questo tipo di applicazioni, un’era che promette interessanti novità in futuro per i clienti Microsoft.”

Unbabel sta lavorando a stretto contatto con Microsoft da diverso tempo, collaborando con il team di Skype sull’addestramento dei motori di traduzione in tempo reale, partecipando al loro programma di accelerazione a Londra e ricevendo finanziamenti dalla loro società sussidiaria di venture capital, M12, durante l’ultimo round di serie B.

Attualmente il Marketplace di Unbabel offre decine di integrazioni attraverso strumenti di marketing come WordPress, Marketo e Adobe Experience Manager, fino ad arrivare a prodotti orientati al cliente, come Salesforce, Zendesk e Help Scout.

Per scoprire di più sulla recente partnership di Unbabel con Microsoft, abbiamo parlato con il CEO Vasco Pedro.

Domande e risposte con il CEO di Unbabel, Vasco Pedro

Vasco Pedro presenting Unbabel
Allora Vasco, dicci perché questa notizia è così importante.

Molte aziende sono confinate al mercato in cui nascono e a pochissimi altri mercati di lingua inglese. Per questo motivo si espandono più lentamente. Questo è in parte dovuto al servizio clienti offerto.

Generalmente per il servizio clienti è necessario investire moltissimo nell’assunzione di operatori d’assistenza (ancor prima di sapere quale sarà il volume di richieste). Dopodiché iniziano ad arrivare le domande sul prodotto o servizio. Ci si chiede sempre se offrendo il servizio clienti in una determinata lingua, il volume di richieste sarà sufficientemente elevato. Nel frattempo però, il servizio clienti offerto risulta essenzialmente scarso.

Abbiamo fatto una prova contattando il servizio clienti di alcune delle più importanti aziende nel mondo, scrivendo in diverse lingue. Il risultato è stato sorprendente: numerose aziende hanno risposto in inglese. In alcuni casi hanno semplicemente utilizzato Google Traduttore per tradurre la frase “Non ho capito la tua richiesta”.

Quindi stai affermando che c’è la concreta possibilità di avere un vantaggio competitivo e raggiungere nuovi mercati?

È un concetto abbastanza nuovo quello di separare la lingua parlata dall’operatore del servizio clienti. Questo concetto si è visto nelle basi di conoscenze, ad esempio con Zendesk. Affinché il tutto si svolga in tempo reale, è necessario assumere delle persone.

Il nostro approccio alla traduzione si basa principalmente sull’idea di “servizio”. Riteniamo che il servizio di traduzione debba essere integrato direttamente negli strumenti e nei flussi di lavoro che aziende e imprese in forte crescita utilizzano ogni giorno. Non deve trattarsi di un’entità come un’altra da aggiungere al processo aziendale. Deve invece essere sviluppata direttamente insieme alle altre componenti del processo aziendale.

Quando ci riusciremo, per gran parte delle persone nel mondo, il concetto di traduzione scomparirà.

Al momento cosa pensano le aziende più importanti a riguardo?

Beh, molte aziende con cui abbiamo parlato non pensano alla traduzione, e non le biasimiamo. Il loro obiettivo è quello di riuscire a fornire un servizio clienti eccellente. Come offrire il servizio clienti, quali sono le nuove opportunità, e soprattutto, come modularlo?

È qui che le aziende comprendono subito che la traduzione non rappresenta il dilemma della scelta tra traduttori costosi ma efficaci e l’inaffidabile, benché veloce, Google Traduttore. Si tratta invece di un’opportunità per aggiungere valore al servizio clienti in modo immediato.

Prima di questo, spesso le aziende discutono del problema riguardante le “lingue a basso volume”, per le quali non ha senso assumere a tempo pieno. Introducono quindi il servizio clienti part-time in alcune lingue. Dopodiché si possono verificare dei picchi: basti pensare in particolare alle agenzie viaggi. Arriva il periodo in cui molti iniziano a prenotare per le vacanze, e improvvisamente sorge la necessità di avere molti operatori che parlano ad esempio francese. Quindi tedesco. Quindi un’altra lingua, e così via.

Tutto questo cambia radicalmente con Unbabel: basta scegliere di attivare il servizio di traduzione nelle 28 lingue disponibili e il problema è risolto!

In questo modo si può puntare maggiormente alla meritocrazia: le aziende possono infatti assumere il personale valutando soltanto la capacità di assistere il cliente, non le lingue parlate.

Qual è il ruolo di Dynamics 365 for Customer Service in tutto questo?

Dynamics è forse il servizio in più rapida crescita del settore. D’altra parte si denota molto l’impegno di Microsoft nell’allineare gli incentivi delle figure commerciali e nello sviluppare ecosistemi robusti. A gennaio ho incontrato Satya Nadella e abbiamo discusso proprio di questo obiettivo per Redmond e il resto del mondo.

Vantano un prodotto eccellente, ma proprio come noi comprendono l’importanza di consentire al software di collegarsi direttamente al loro sistema e creare più valore per i clienti.

Perciò siamo felici che il nostro servizio di traduzione sia il primo ad essere integrato sulla piattaforma, nonché di garantire miglior assistenza in futuro per tutti i clienti Microsoft.

Vuoi sapere in che modo il tuo servizio clienti può trarre vantaggio da traduzioni fluide, modulabili e affidabili? Scopri di più sull’integrazione di Unbabel con Microsoft Dynamics 365.

In alternativa, contatta direttamente il nostro team e richiedi una dimostrazione..

ArtboardFacebook iconInstagram iconLinkedIn iconUnbabel BlogTwitter iconYouTube icon