Intelligenza Artificiale a Lisbona: 5 startup che dovresti conoscere.

5 min read

Quest’anno, mentre lavoravamo alla Machine Learning School di Lisbona, continuavo a chiedermi perché, parlando di intelligenza artificiale, gli occhi di tutti fossero rivolti solo alla Silicon Valley, come se non vedessero tutto quello che stava succedendo altrove.

La verità è che la Silicon Valley non è la capitale mondiale dell’intelligenza artificiale. C’è un grandissimo movimento al di fuori di essa ed è esattamente di questo di cui dobbiamo parlare.

Per esempio, Lisbona ha visto nascere negli ultimi anni molte startup e progetti di ricerca sull’intelligenza artificiale curiosi e promettenti, e così è diventata un punto focale per gli specialisti dell’intelligenza artificiale. Abbiamo alcune delle principali università tecnologiche dell’Europa, una delle migliori scuole di apprendimento automatico, la più grande conferenza sulla tecnologia al mondo e stiamo facendo arrivare dei talenti di prim’ordine alle nostre sponde.

Quindi, com’è possibile che così poche persone avessero mai sentito parlare di intelligenza artificiale a Lisbona?

Noi di Unbabel abbiamo seguito questo movimento fin quasi dagli inizi e non abbiamo potuto fare a meno di notare alcune delle migliori startup che si occupano di IA in città. Dall’intelligenza predittiva alla finanza, dalla comunicazione all’analisi della folla, Lisbona sta veramente andando a razzo e sicuramente lascerà la propria impronta nella rivoluzione dell’IA.

Se sei interessato all’intelligenza artificiale e andrai al Summit Web 2017, assicurati di uscire dall’edificio per conoscere queste aziende.

Feedzai, l’unica IA per combattere la criminalità finanziaria.
feedzai
Feedzai è sicuramente una delle migliori startup portoghesi, ha recentemente raccolto 50 milioni di dollari nella sua Serie C. Questa startup, che è stata avviata a Coimbra, ha messo l’intelligenza artificiale all’opera sulla prevenzione delle frodi. In altre parole, ha costruito “l’unica IA per combattere la criminalità finanziaria”.
Lavorando con alcune delle più grandi banche del mondo, Feedzai è riuscita a sviluppare una piattaforma intelligente che assimila e trasforma molteplici flussi di dati e indizi di frode su tutti i canali. La piattaforma arricchisce i dati per creare profili di rischio ipergranulari, mentre l’apprendimento automatico lavora per elaborare eventi e transazioni in millisecondi. Forniscono poi un’IA comprensibile tramite l’aggiunta di uno strato semantico leggibile dall’uomo alla logica della macchina sottostante.

Hanno un ufficio proprio accanto al Web Summit, quindi questo è un ottimo motivo per andarli a trovare 🙂

James, intelligenza artificiale per il rischio di credito.
James
James è fondamentalmente tutto quello che serve per la gestione del rischio di credito, consente di creare, convalidare, implementare e monitorare facilmente modelli predittivi ad alte prestazioni predisposti per le nuove normative.

Questa startup con sede a Lisbona mira a garantire che i professionisti di questo settore possano ottenere il massimo dai dati con cui lavorano. Hanno introdotto le tecniche più avanzate di apprendimento automatico che consentono alle aziende di ottimizzare le prestazioni del proprio modello, garantendone anche la robustezza. Questo conferisce a James il potere di replicare centinaia di processi che di solito devono essere costruiti manualmente.

Heptasense, il primo software AI per comprendere i modelli umani.
Heptasense
Heptasense ha progettato un software di intelligenza artificiale che impara e capisce gli schemi del comportamento umano. Fondamentalmente imita il funzionamento del cervello umano, il che significa che la loro tecnologia può trasformare qualsiasi dispositivo in un sistema intelligente. Può essere utilizzato nel controllo gestuale, dove i dispositivi vengono controllati con il movimento delle mani, nel monitoraggio del movimento, nel quale il movimento 3D del corpo umano viene seguito in tempo reale, o addirittura nell’analisi delle folle, dove è possibile individuare i modelli di comportamento umano e capire se il comportamento di qualcuno rappresenta una minaccia.
Attualmente stanno lavorando con aziende come BMW, che utilizza la tecnologia di Heptasense per consentire al guidatore di personalizzare i controlli dell’auto con i gesti.

Il loro ufficio si trova in Startup Lisboa, uno dei migliori incubatori della città.

Jungle.ai utilizza l’intelligenza artificiale per prevedere il futuro.
Jungle.ai
Jungle è all’avanguardia nella ricerca applicata nel campo dell’intelligenza artificiale. Il loro team punta sui flussi di dati sempre più in espansione all’interno delle organizzazioni, per aiutare a prevedere come saranno le operazioni in futuro. Dal sapere quando le turbine eoliche non funzioneranno più, al prevedere come andranno le vendite dei prodotti e perché.

L’azienda, che aveva iniziato la propria attività a Delft, nei Paesi Bassi, ha recentemente spostato il suo ufficio di ricerca e sviluppo a Lisbona.

Unbabel, un mondo senza barriere linguistiche.
Unbabel

Ah, questi siamo noi, nel caso non l’avessi notato 😉
Ad Unbabel, stiamo spingendo per un mondo senza barriere linguistiche, combinando la velocità e la facilità della traduzione automatica con la qualità della traduzione fatta da persone.

In pratica personalizziamo e adattiamo ai settori dei nostri clienti i traduttori automatici, insieme a premiati sistemi di valutazione di qualità.
Tuttavia, anche un’IA all’avanguardia ha bisogno di una mano, ed è qui che entra in gioco la nostra comunità, composta da 50.000 linguisti provenienti da ogni parte del mondo, che modifica i contenuti in modo da renderli perfetti.
Ciò consente ai nostri traduttori automatici di imparare continuamente ad ogni traduzione.

Al momento abbiamo due prodotti principali: la traduzione come servizio per l’assistenza al cliente, che consiste nel tradurre in pochi minuti le email di assistenza per aziende come Skyscanner, Pinterest o Vimeo, permettendo loro di diventare globali; e Unbabel per i video, dove trascriviamo e traduciamo in modo accurato i video in modo che le aziende possano raggiungere un pubblico globale.

Allora c’è davvero vita fuori dalla Silicon Valley, c’è l’intelligenza artificiale 🙂

Se vuoi saperne di più sull’intelligenza artificiale a Lisbona, contattaci pure: ci farebbe piacere fare una chiacchierata con te al Web Summit.

ArtboardFacebook iconInstagram iconLinkedIn iconUnbabel BlogTwitter iconYouTube icon