Il 2017 è stato un altro anno incredibile per Unbabel, abbiamo portato avanti la nostra missione di diventare la piattaforma mondiale di riferimento per le traduzioni.

Siamo partiti dal lancio di Unbabel Video, siamo poi stati riconosciuti da TechCrunch per il nostro lavoro con i rifugiati e siamo stati nominati da Wired tra le aziende tecnologiche di Lisbona da seguire.

Quindi, il Financial Times ci ha presentato nel suo rapporto sulle 50 idee per cambiare il mondo (” 50 Ideas To Change The World”).

Per noi questo rafforza qualcosa in cui abbiamo sempre creduto. Dato che la tecnologia ha fatto sembrare più piccole le sfaccettature del mondo, il linguaggio rimane l’ultimo grande ostacolo per il commercio e la cooperazione globale.

Ecco perché noi di Unbabel abbiamo fatto nostra la missione di abbattere questa barriera, e abbiamo raccolto altri 23 milioni di dollari per farlo.

Combinando i nostri esclusivi sistemi di intelligenza artificiale e apprendimento automatico con la potenza di 55.000 traduttori umani, abbiamo dato alle imprese, alle ONG e ai governi accesso a comunicazioni bidirezionali in tempo reale in oltre 28 lingue.

Ma, sebbene tale sostegno sia un vero onore, siamo consapevoli di aver appena iniziato questa missione.

Aspettatevi di sentire molto di più da noi quest’anno, qualsiasi lingua parliate.