Quattro modi In cui l’Intelligenza Artificiale sta cambiando l’E-commerce

7 min read

È facile perdere terreno nel commercio elettronico. In un mercato affollato dove i clienti possono acquistare da un concorrente semplicemente seguendo un link, i rivenditori devono lavorare duramente. Ogni termine di ricerca, descrizione del prodotto e percorso utente, conta.

Non a caso, i venditori intelligenti sono diventati dipendenti dall’ abbondanza di dati i consumatori rendono disponibili ad ogni passo del processo di acquisto. Implementano l’analisi predittiva, dell’apprendimento automatico e altre tecniche di Intelligenza Artificiale per ridefinire le regole del gioco, aiutando alcuni a rimanere davanti alla concorrenza, e a migliorare l’esperienza complessiva del cliente. 

Qui ci sono solo alcuni esempi di come farlo.  

Migliorare la scoperta del prodotto con la classificazione di immagini

Alcuni dei tentativi più interessanti volti a migliorare l’esperienza di shopping sono consistiti nella classificazione la comprensione e l’interpretazione di immagini. Con la funzione di ricerca visiva di Pinterest, potete vedere gli inizi di come l’intelligenza artificiale si inserisce in un contesto di vendita al dettaglio, seguendo l’esperienza del cliente, fornendo alternativi , ma intuitivi modi di ricerca dei prodotti.

Ad esempio, un utente può essere alla ricerca di qualcosa che non possono specificamente definire. Quando pensiamo all’importanza dell’arte e dello stile in marchi come Pinterest e Etsy, la forza commerciale di poter dire “trovami qualcosa che sembra un po’ come questo” è evidente. 


Fonte Immagine: Seerinteractive

 CamFind è un motore di ricerca visuale che utilizza l’intelligenza artificiale per connettere i consumatori con informazioni e marche. Una volta che un utente ha scattato una foto, l’applicazione CamFind utilizza la tecnologia mobile di ricerca visiva per identificare l’oggetto e fornire informazioni su di esso.

 Si potrebbe individuare un bel paio di scarpe indossate da qualcuno, piuttosto che in una vetrina. L’applicazione identificherà il marchio, presenterà informazioni sui prodotti, e li collegherà ai mercati online che hanno le scarpe in magazzino. Camfind può anche estrarre altri tipi di dati dalle immagini; per esempio manifesti di film, che saranno subito generati risultati per orari degli spettacoli locali, trailer di film e collegamenti ai siti di acquisto dei biglietti. 

L’elemento chiave qui (oltre alla notevole potenza di elaborazione richiesta per interpretare le immagini in primo luogo) è che la classificazione dell’immagine viene utilizzata per abbreviare il ciclo di vendita e fare leva sulla motivazione: in parole povere, il cliente era sufficientemente interessato a scattare una foto, quindi facciamo in modo di eliminare le barriere che potrebbero impedire che tale entusiasmo si trasformi in una vendita.

Unione di marketing e vendite per un sistema CRM migliore

L’analisi predittiva sta creando opportunità completamente nuove per il marketing e le vendite, creando e identificando la domanda, e aumentando i tassi di conversione su tutta la linea. 

Mintigo è una piattaforma predittiva la cui più recente applicazione, il Sales Coach predittivo, usa l’intelligenza artificiale per fornire direttamente informazioni di vendita fruibili al sistema del Management delle Relazioni col Cliente ((CRM). Dove CRM è stato tradizionalmente un deposito di dati utile, ma che richiede un’interpretazione; Mintigo è in grado di identificare chi comprerà dalla vostra azienda, cosa acquisteranno, perché ne hanno bisogno e come si dovrebbe significativamente impegnarsi con loro per massimizzare le possibilità e gli importi di vendita

L’ applicazione di Mintigo combina studi predittivi, intenzione di acquisto e guide alla vendita in un’interfaccia che è facilmente e direttamente accessibile da moderni sistemi CRM (quali Salesforce, Oracle Sales Cloud, SAP e Microsoft Dynamics). Al di là dei singoli contatti, può anche servire per catalogare i tipi di pubblico e successivamente costruire strategie a sostegno delle campagne di marketing..

Alcune delle aziende di marketing di maggior successo del primo decennio del 2000 hanno ottimizzato l’efficacia del marketing a scapito dell’esperienza del consumatore. Nessuno, per esempio, è mai stato felice per avere annunci che li inseguono nel web o attraverso i loro dispositivi. Al contrario, le aziende di marketing di maggior successo dei prossimi cinque anni useranno l’Intelligenza Artificiale per raccogliere, confrontare e interpretare molteplici fonti di dati per ottimizzare l’efficacia del marketing migliorando l’esperienza del consumatore.

Coinvolgere nuovamente i clienti con la tecnologia intelligente

Naturalmente, l’Intelligenza Artificiale condurrà anche a nuove categorie di prodotti a sé stanti, portando le vendite dell’ e-commerce a nuovi livelli. L’Internet delle cose ((IoT) usa l’intelligenza artificiale per mettere in contatto i consumatori con l’e-commerce in nuovi modi; guidato dalla tecnologia, ma che sarà di valore per un’esperienza molto umana.

Samsung ha collaborato con FreshDirect e ShopRite nel creare un frigorifero intelligente che unisce tecnologia d’intelligenza artificiale con tre telecamere che possono tenere traccia della quantità di cibo e ordinare alimentari quando i livelli diventano bassi. Il tablet integrato e il relativo software sono in grado di consigliare le ricette in base agli ingredienti a disposizione e anche organizzare i pasti della propria famiglia.


Fonte immagine: Samsung

E mentre i nostri dispositivi diventano sempre più interconnessi (e ricordate, il software può essere aggiornato in modi in cui un frigorifero non può), ci si può aspettare che qualunque cosa possa influenzare il nostro cibo e le nostre abitudini alimentari in tempo reale, dai piani di dieta ai diari alimentari. Vuoi ridurre i carboidrati? Chiedi al frigo.


Resti fuori fino a tardi stasera? Non chiamare la mamma, ti basta dirlo al frigo e il cibo non andrà sprecato! Anche se sembra semplicemente una comodità, i marchi sfrutteranno al meglio anche l’affidabilità e la semplicità che i consumatori bramano
Dash di Amazon è l’esempio rudimentale del modo in cui i processi dell’ e-commerce verranno automatizzati.

Offrendo un’esperienza al cliente più personalizzata

ogni azienda deve identificare la persona giusta al momento giusto per poter effettuare una vendita, e la tecnologia fornisce un aiuto all’e-commerce fornendo analisi del cliente con velocità e continuità. Attraverso i sistemi di apprendimento automatico e calcolo cognitivo, L’ AI spinge conversioni personalizzando l’esperienza on-line del consumatore. 

Assistenti virtuali e chatbots sono due esempi di AI puntata alla personalizzazione dell’ esperienza del consumatore. Per esempio, The North Face sta usando Watson IBM per aiutare i clienti a trovare la giacca perfetta per la loro prossima avventura. 

Quando si visita il sito The North Face, Watson si apre per chiedere: “Dove e quando userete questa giacca?” e quando il cliente parla o scrive una risposta, Watson continua con un paio di domande chiarificatrici. Dopo aver compilato le risposte, Watson analizza l’inventario disponibile online e raccomanda una selezione di giacche, in base alla rilevanza piuttosto che all’ordine tradizionale di catalogo.

Wizeline è un altro esempio di una società che utilizza l’Intelligenza Artificiale per le applicazioni di e-commerce. Questo costruisce chatbots di marca che le imprese possono utilizzare per interagire coi clienti utilizzando processi linguistici naturali ((NLP) per offrire supporto al cliente 24/7, tracciare il comportamento degli utenti, e raggiungere la continuità del marchio. Wizeline sostiene di incrementare i tassi di coinvolgimento fino a cinque volte in più di altri canali e di aumentare i tassi di ritenzione fino a sei volte.

Man mano che queste tecnologie di Intelligenza Artificiale continuano a svilupparsi, ci si possono aspettare due tendenze generali. Da una parte l’e-commerce diventerà sempre più diffuso e automatizzato: i soggetti commerciali avranno maggiori informazioni su di noi e useranno quei dati per immergerci in ambienti che ciincoraggiano a comprare, presentandoci offerte di nostro interesse e riducendo le barriere all’acquisto. Allo stesso modo, l’e-commerce e le tradizionali esperienze di vendita al dettaglio diventeranno entrambi più naturali, coinvolgenti e personalizzate, con prodotti su misura,, servizi e processi che trasformano e migliorano l’esperienza complessiva del cliente. 

E naturalmente Unbabel è lì per aiutare le imprese che offrono un servizio clienti su piattaforme come Zendesk, Salesforce, Freshdesk, e altre integrazioni con la sua traduzione API.

Richiedi una demo oggi per scoprire di più.  
 

ArtboardFacebook iconInstagram iconLinkedIn iconUnbabel BlogTwitter iconYouTube icon