Capire gli strumenti d’intelligenza artificiale per il marketing

6 min read

Non passa una settimana senza che un nuovo prodotto basato sull’intelligenza artificiale venga commercializzato ai rivenditori. Per gli esperti di marketing che vogliono ottenere un vantaggio sulla concorrenza, l’intelligenza artificiale mantiene molte promesse. Ma ci sono diverse tipologie d’intelligenza artificiale. Se vuoi testarla, spesso potrai ritrovarti perso in mezzo a un mucchio di strumenti. Alcuni si dimostrano estremamente utili. Altri…. Non così tanto. Quindi, come si fa a separare gli strumenti di marketing veramente intelligenti da quelli inutili?

Cos’è l’Intelligenza Artificiale?

La maggior parte delle persone con le quali parlo di Intelligenza Artificiale tendono a vederla come una tecnologia rivoluzionaria che dominerà il nostro mondo e ci condannerà tutti, oppure che lo trasformerà in un universo simile a quello di Star Wars, in cui tutti avremo il nostro droide protocollare personale. Ma l’Intelligenza Artificiale non è solo pura fantasia.

Pertanto, il primo passo per usare efficacemente l’intelligenza artificiale è capire in cosa consiste effettivamente. In senso lato, imita alcuni elementi dell’intelligenza umana nelle macchine.

Funziona attraverso l’apprendimento automatico. È qui che un modello di intelligenza artificiale viene addestrato su determinati insiemi di dati per apprendere ciò che è normale, ciò che non lo è, ciò che ci si aspetta da esso e quali informazioni deve produrre.

I dati storici vengono solitamente usati per addestrare la macchina, proprio come quando si mostrano a un bambino immagini infinite di cani per far capire loro che una creatura a quattro zampe e pelosa che abbaia è, in effetti, un cane. In realtà, un buon esempio di una macchina che è stata addestrata in questo modo è l’IA per il riconoscimento di immagini di Google. Ha preso come punto di riferimento milioni di immagini a cui Google ha accesso tramite Internet. Per fare un esempio di rilievo, la macchina è ora in grado di fare qualcosa che incuriosisce gli utenti di Internet di tutto il mondo: identificare la differenza tra un muffin e un chihuahua.

Una volta che sarà stata addestrata sui dati corretti, la macchina potrà iniziare a prevedere i risultati o ottimizzare le campagne di marketing. Questo è esattamente il fascino dell’Intelligenza Artificiale per il marketing.

AI e marketing, un’accoppiata vincente?

I marketer sono esperti nell’uso dei dati per informare le loro campagne, quindi non sorprende che i team di marketing abbiano il doppio delle probabilità di utilizzare l’intelligenza artificiale rispetto ad altri reparti.

Sempre più spietato come professione, il consumatore medio vede fino a 10.000 messaggi di marketing ogni giorno. Serve un messaggio altamente mirato e altrettanto personale per catturare l’attenzione. E l’AI si impegna a trasmettere proprio questo.

Ora ci sono strumenti di intelligenza artificiale per ottimizzare il marketing mix, aiutando a dare la priorità ai canali di marketing che offriranno il maggior rendimento per un’azienda. La macchina può analizzare le risposte del cliente alle campagne in tempo reale e quindi modificare il contenuto in base alle risposte.

Uno dei primi esperimenti in questo senso è nato con la falsa marca di caffè Bahio, creata da M&C Saatchi per valutare la reazione del pubblico a un tabellone pubblicitario alimentato da un’intelligenza artificiale. Attraverso una forma di selezione naturale dell’IA, il testo pubblicitario che ha tenuto a lungo l’attenzione di uno spettatore è stato mostrato ai passanti più e più volte. Lo stesso principio è stato applicato alle immagini. Il risultato finale fu una campagna pubblicitaria che, in teoria, aveva la migliore strategia copy & creative per il marchio.

Il marchio di bevande Coca-Cola ha anche sperimentato l’Intelligenza Artificiale per una maggiore personalizzazione, questa volta con le offerte di prodotti. Ha inventato un distributore automatico alimentato dall’AI che cambia la formula di una bevanda in base al pubblico e al luogo. Un distributore automatico in una scuola, ad esempio, offrirà diverse selezioni di bevande rispetto a quello situato in una palestra o in un ospedale.

Strumenti d’intelligenza artificiale da utilizzare nel marketing di tutti i giorni

Questi esempi mostrano alcuni degli usi più accattivanti dell’Intelligenza Artificiale da parte dei marketer. Per il marketing di tutti i giorni, tuttavia, ci sono molti strumenti utili (e meno costosi) disponibili.

È molto probabile che esista uno strumento di intelligenza artificiale per ogni tipo di marketing.

Per coloro che lavorano nel content marketing ci sono strumenti come Atomic Reach che può aiutare a capire quali contenuti stanno avendo successo con un pubblico. Concured usa l’Intelligenza Artificiale per analizzare il comportamento dei consumatori nei confronti dei contenuti, per informare il content marketing futuro.

Poi ci sono servizi come Unbabel (inserire ammiccamento qui!) che utilizza una Traduzione Automatica Neurale (NMT) all’avanguardia, la Quality Estimation e gli sforzi di una community di 55.000 redattori bilingui, per fornire traduzioni veloci con la migliore qualità possibile per chi voglia tradurre contenuti di marketing per diversi mercati globali.

I chatbot sono un’altra opzione diffusa. Per chi lavora nel marketing questi rappresentano un modo per interagire con i clienti e offrire assistenza in modo rapido, senza dover sedersi manualmente da un computer tutto il giorno o utilizzare un contact center. Travel Brand KLM utilizza i bot per rilasciare documenti di viaggio e aiutare gli agenti a mantenere la promessa di risolvere entro un’ora qualsiasi problema. È interessante notare che i chatbot vengono utilizzati internamente ed esternamente, per fornire informazioni tempestive ai dipendenti.

Esistono anche motori di raccomandazione in grado di analizzare le transazioni passate di un cliente per qualsiasi modello di comportamento e quindi utilizzarlo per suggerire i prodotti che potrebbero piacere. Amazon è probabilmente l’esempio più famoso di un motore di raccomandazione sul mercato, ma oggigiorno molti dei principali rivenditori online ne usano uno.

Infine, ci sono strumenti che studiano i clienti attuali di un’azienda e trovano un pubblico simile. Emarsys è un fornitore di questo servizio. Ciò consente agli operatori di marketing di vendere su vasta scala. L’intelligenza artificiale può anche analizzare la risposta di un pubblico a una campagna per perfezionare ulteriormente il pubblico suggerito e migliorare le prestazioni. Harley Davidson ha usato questa tecnica per aumentare i suoi lead di vendita di quasi il 3.000%.

Quando si deve scegliere in quale strumento investire per primo, bisogna considerare quelli che avranno il maggiore impatto con il minimo esborso iniziale. Anche gli strumenti che offrono “vittorie veloci” sono un buon punto di partenza. Vale anche la pena di verificare che nessuno degli strumenti acquisiti necessiti di una eccessiva formazione aggiuntiva da parte del team di marketing. È molto importante che qualunque strumento scelto debba essere ovviamente sincronizzato con gli obiettivi del marketing e dell’azienda. Altrimenti non sarà in grado di mostrare alcun valore a un’organizzazione e l’investimento in esso (e probabilmente altri strumenti dell’intelligenza artificiale) potrebbe esaurirsi.

Gli strumenti d’intelligenza artificiale non funzionano da soli

L’Intelligenza Artificiale è progettata per lavorare in collaborazione con gli umani. Serve per automatizzare le attività manuali che richiedono molto tempo, per migliorare il targeting e aumentare l’efficacia del marketing. Un umano è ancora necessario per agire su qualsiasi informazione utile dagli strumenti e per ottimizzare le sue prestazioni.

La tecnologia non vuole sostituire nessuno e allo stesso modo, gli strumenti non possono essere lasciati ai propri dispositivi; gli strumenti d’intelligenza artificiale servono per aiutarti a fare meglio il tuo lavoro.

Se utilizzati correttamente, gli strumenti d’intelligenza artificiale possono rendere il marketing molto più intelligente.

ArtboardFacebook iconInstagram iconLinkedIn iconUnbabel BlogTwitter iconYouTube icon